Sant'Agnese di Roma

 

 292 - 304

Memorial: 21 gennaio

Conosciuto anche come: Saint Ines

Sant'Agnese era un membro della nobiltà romana nata il 28 gennaio 292 e cresciuta in una famiglia cristiana. Il suo nome significa "puro" in greco e "agnello" in latino. Era una bella vergine che ha allontanato tutti i pretendenti, dichiarando che non poteva avere nessun coniuge se non Gesù. Molti giovani volevano sposarla. Ha detto che farlo sarebbe un insulto alla Sposa celeste, che avrebbe mantenuto intatta la sua verginità consacrata, avrebbe accettato la morte e avrebbe visto Cristo. Vivendo come cristiana al tempo delle persecuzioni dell'imperatore Diocleziano, era sotto costante minaccia di tortura e morte.

Tra quelli che ha rifiutato era il figlio del prefetto Sempronio. Questo prefetto desiderava che Agnese sposasse suo figlio, e al secondo rifiuto di Agnes riferì alle autorità di essere un cristiano e condannato a morte. La legge romana non permetteva l'esecuzione di vergini. Le leggende raccontano di essere stati gettati in una bottiglia, dove la purezza è stata miracolosamente preservata. L'unico uomo che ha cercato di violare era il figlio del prefetto. Colpì cieco, ma sant'Agnese lo guarì con la preghiera. Il prefetto ha sentito cosa è successo a suo figlio e corse al bordello, accusando Agnes. Poi voleva lasciare andare Agnes, ma temendo di essere bandito, mise un luogotenente al suo posto che per primo tentò di uccidere Agnes da un incendio che non le fece del male, e poi finì per ucciderla con una spada. Divenne martire all'età di 12 anni.

Sant'Agnese è sepolta accanto alla Via Nomentana a Roma. Si dice che la sua esecuzione abbia scioccato molti romanzi e contribuito a porre fine alle persecuzioni.
Poco dopo la sua morte, Agnes divenne una santa prediletta. Una delle figlie costruite dall'imperatore Costantino nel sito della tomba di Agnes. La lana di due agnelli è benedetta nella chiesa di Sant'Agnese a Roma. Questa lana viene quindi tessuta nel pallio (stola o lana bianca) che è il papa che indossa e conferisce agli arcivescovi come simbolo della rispettiva giurisdizione. La verginità e l'eroismo sono rinomati, e il nome si trova nella preghiera "Nobis quoque peccatoribus", nel Canone della Messa.

Santo patrono: coppie di fidanzati; la castità; Figli di Maria; fidanzati; giardinieri; Girl Scouts; ragazze; vittime di stupro; vergini

Preghiera a Sant'Agnese o Roma

Cristo Gesù, Sant'Agnese era solo un'adolescente quando doveva decidere tra la vita e morire per Te. Le era stato ordinato di sacrificare la sua verginità agli dei pagani, e invece ha sacrificato la sua vita. Poiché è la patrona dei fidanzati, le chiedo di intercedere per tutti quelli che conosco che frequentano, che intendono sposarsi, divorziati e soli, conviventi, sposati senza Sacramento, e tutti gli altri che si trovano di fronte tentazione di relazioni sessuali al di fuori del matrimonio. Aiutali a crescere nella loro intimità con Te e ad insegnare loro ad affidarsi a Te per rimanere puro e casto. Santa Agnese, prega per noi.
Amen.