Santa Agnese d'Assisi

 

Festività: 16 novembre

Sant'Agnese d'Assisi nacque nel 1197 ad Assisi, in Italia. Era una figlia del conte Favorino Scifi e la sua santa madre, la benedetta Hortulana.

Agnese era una sorella minore di Santa Chiara d'Assisi, la badessa delle povere signore. La sua santa madre, la benedetta Hortulana, apparteneva alla nobile famiglia dei Fiumi, e suo cugino Rufino era uno dei "tre compagni" celebrati da San Francesco. Agnes era una ragazza bellissima. Da bambina era già conosciuta come sensibile, gentile, pregante e gentile. Clara sentì San Francesco d'Assisi che predicava per le strade di Assisi del suo nuovo ordine di mendicità e fu commosso dalle sue parole. Quando aveva circa 13 anni, rifiutò il matrimonio e dichiarò che non poteva avere un marito se non Gesù Cristo.

La sua famiglia ha cercato di costringerla a casa. Quando i cavalieri volevano trascinarla, il suo corpo divenne così pesante che i cavalieri dovettero lasciarla dov'era. Suo zio Monaldo voleva batterla, ma era temporaneamente paralizzata. La sua famiglia lasciò quindi solo Clara e Agnes. Nel 1221 un gruppo di Benedettine di Monticelli chiese di diventare povera gente. San Francesco designò Agnese come sua badessa. Agnese scrisse quanto le mancassero Clara e altre monache di San Damiano, e dopo un certo numero di altri poveri monasteri dell'Italia settentrionale, Agnes fu finalmente richiamata nel 1253, quando Clara stava morendo. Agnes sarebbe successa a Clara tre mesi dopo.

Fu canonizzata nel 1753 da Papa Benedetto XIV.

 

Basilica di San Francesco Assisi