Santa Angela Merici

Santa Maria degli Angeli (1474 - 1540)

Festa: 27 gennaio

Conosciuto anche come: Angela di Merici, Angela de Marici

Angela Merici è nata il 21 marzo 1474 a Desenzano, nel Lago di Garda, in Italia. Ha fatto un voto di verginità prima che avesse dieci anni e ha convinto la sorella maggiore a fare lo stesso. I suoi genitori morirono quando lei aveva solo dieci anni. Insieme, con la sorella maggiore, si è trasferita nella vicina città di Salo, per vivere con suo zio. Lei e la sua unica sorella, che aveva tre anni in più, si amavano molto.

Ma presto la sorella di Angela seguì i suoi genitori con una morte improvvisa. La tragica morte di sua sorella lasciò Angela sconsolata perché avvenne prima che sua sorella potesse ricevere gli ultimi sacramenti della Chiesa cattolica. Angela si è persa nella preghiera e nelle buone opere. Sebbene avesse una grande fede, non poté fare a meno di chiedersi se sua sorella fosse al sicuro in paradiso.

Un giorno durante la vendemmia Angela era sola nei campi quando ha sperimentato una visione che cambia la vita: gli apri del cielo e gli angeli e le giovani donne si avvicinarono a lei cantando una melodia, circondata dalla luce. Una delle ragazze era la sorella di Angela e lei parlò, dicendole che Dio voleva che lei stabilisse una compagnia di vergini consacrate. Da allora è conosciuta come Santa, grazie alla sua vita spirituale e alla sua capacità di comprendere e aiutare le persone.

Nel 1516, su invito, Angela si trasferì a Brescia, per una missione di consolazione nella casa di Caterina Patengola, che aveva perso il marito e due figli. Qui ha incontrato Giovan Antonio Romano. Presto un gruppo di persone si formò intorno a lei, unite dallo stesso desiderio di bene. Nel 1524 Angela iniziò un pellegrinaggio in Terra Santa e un anno dopo andò a Roma dal Papa per il Giubileo.

Il 25 novembre 1535, il giorno di Santa Caterina, Angela e 28 giovani donne formarono l'Ordine delle Orsoline in onore di Sant'Orsola in una piccola casa vicino alla Chiesa di Sant'Afra a Bresci. Nel 1536, Merici stabilì le regole dell'Ordine delle Orsoline, chiarendo il suo piano per ripristinare la famiglia e la supremazia del cristianesimo attraverso l'educazione delle ragazze. Nel 1537 fu eletta superiora della compagnia con voto unanime. Prima della sua morte dettò il suo Testamento e Souvenir, che contengono i suoi consigli alle sue monache; insistono sull'interesse per l'individuo, la gentilezza e l'efficacia della persuasione sulla forza.

Nel 1580, Carlo Borromeo, vescovo di Milano, ispirato all'opera delle orsoline di Brescia, incoraggiò la fondazione delle orsoline in tutte le diocesi del nord Italia. Carlo incoraggiò inoltre le Orsoline a vivere insieme in comunità piuttosto che nelle proprie case.

Angela morì il 27 gennaio 1540 a Brescia e fu sepolta nell'antica chiesa di Santa Afra (oggi santuario di Sant'Angela), dove riposa ancora. Ha lasciato 150 figlie spirituali. Il 9 giugno 1544, papa Paolo III approvò il nuovo istituto con la Bolla: "Regimini Universalis Ecclesiae". È beatificata il 30 aprile 1768 da papa Clemente XIII e canonizzata il 24 maggio 1807 da Papa Pio VII. Nel 1962 S. Angela Merici fu proclamata il principale patrono di Desenzano con un decreto della Sacra Congregazione dei Riti. Nel 1861, Pio IX estese la sua venerazione alla Chiesa universale. Il corpo di Sant'Angela è incorrotto.

Dopo la morte di Angela la Compagnia di Sant'Orsola si diffuse rapidamente. Le comunità delle orsoline si sono stabilite rapidamente in Francia, Germania, Belgio, Olanda, Svizzera, Canada e Stati Uniti. Oggi migliaia di suore orsoline lavorano per proclamare la buona novella di Gesù Cristo in sei continenti.

Patronato: malattie corporee; persone disabili; persone andicappate; malattia; perdita dei genitori; persone fisicamente disabili; persone malate; malattia..

Preghiera a Sant'Angela Merici

Sant'Angela,
non avevi paura del cambiamento.
Non hai lasciato che gli stereotipi ti impedissero di servire.
Aiutaci a superare la nostra paura del cambiamento per seguire la chiamata di Dio e permettere agli altri di seguire la loro.
Amen.

Litania di Sant'Angela delle Orsoline

Santa Maria, Madre di Dio, e fedele Guardiana di nostra Madre Sant'Angela, prega per noi.
Santa Angela Merici, prega per noi.
Sant'Angela, favorita dai migliori doni di Dio sin dalla tua infanzia, prega per noi.
Sant'Angela, che ti hai dato alla pratica di tutte le virtù dei tuoi più teneri anni, prega per noi.

Sant'Angela, che conserva sempre una purezza immacolata, prega per noi.
Sant'Angela, che con il tuo amore per la santa purezza, hai meritato di ricevere il tuo nome, prega per noi.
Sant'Angela, che dall'infanzia ha trovato la tua gioia in solitudine, prega per noi.
Santa Angela, che ha condotto una vita angelica nella casa dei tuoi genitori, prega per noi.

O Dio, che per mezzo della nostra santa Madre Santa Angela facesti fiorire un nuovo Ordine di sante vergini nella tua Chiesa: concedici, tramite la sua intercessione, che possiamo imitare le sue virtù angeliche e, abbandonando tutte le cose terrene, può essere trovato degno di eterna felicità. Attraverso Gesù Cristo nostro Signore.
Amen.